web_manipolazione_vlmCome Social e motori di ricerca 

alterano la percezione cognitiva

 

 

Google e Facebook, e gli altri motori di ricerca, sono in grado di manipolare le masse che li utilizzano? O meglio: i risultati che appaiono in pagina dopo aver digitato una richiesta sul motore di ricerca più utilizzato, e nel caso di Facebook gli articoli che compaiono quando vi accediamo, come sono scelti? Con quali criteri? E soprattutto: sono uguali per tutti oppure si differenziano da caso a caso? Ogni soggetto emittente, sul web, ha veramente, almeno come condizioni di partenza, le stesse possibilità di raggiungere il medesimo pubblico che ha qualsiasi altro soggetto?

 

Sommario

Rivoluzione tradita

Cosa vediamo, e perché

Il Filtro algoritmico

È una questione di biscotti. Ma non solo

Precisazioni per i maestrini

La manipolazione

Ideologia?

Il tecnopotere non è il tecnosapere

Ancora, basta seguire il denaro

 

 

Qui sotto per acquistare la versione Amazon per Kindle:

Valerio Lo Monaco è nato a Roma nel 1974. Giornalista dal 1997, ha iniziato a lavorare come inviato nel settore dello sport. Nel 2005 ha fondato e diretto una delle prime WebRadio in Italia, RadioAlzoZero (radioalzozero.net). Si occupa di metapolitica e comunicazione valeriolomonaco.it è il sito attraverso il quale entrare in contatto per conoscere tutte le attività e le date delle conferenze in calendario.

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com