contro_mannino2011: un anno di reazioni

vergate in punta di penna

 

A che serve avere trent’anni, se non si dice no? Chi scrive è un comune occidentale che fin dall’infanzia, come tutti, ha subìto una scientifica, inarrestabile, degradante disumanizzazione. Troppi oggetti, troppe facilità, troppe immagini, troppa tecnologia, troppa plastica. Troppe paure. Noi, nati nell’ultimo scorcio di secolo, siamo meno umani dei nostri padri. Ed è tutto dire, perché già loro sono stati devitalizzati dal riflusso del boom anni ’50-‘70, e bisogna risalire ai nostri nonni per avere il ricordo di una generazione ancora protagonista, sognatrice, combattiva. Viva. Senza troppe futilità intorno e dentro la testa, e quindi più coraggiosa e generosa. Più vitale.
Oggi la Storia è ferma. Occhio: non è finita, come qualche ideologo a libro paga va predicando da vent’anni. È congelata. Bloccata. Sbatte in una campana di vetro. Non va avanti né indietro. Il passato non conta nulla, al di fuori delle strumentali e retoriche riesumazioni di rito. Il futuro, evocato a ogni piè sospinto come promessa di maggior benessere, è stato abolito: vietato anche solo immaginarne uno che non sia uguale al sistema di vita attuale. Esiste soltanto un ripetitivo, autistico, pietrificato presente. Guai a chi osa mettere in dubbio la bontà dell’orgoglioso mondo nuovo, che in realtà è ormai vecchio di settant’anni. Parlo dell’ordine totalitario uscito dall’ultima guerra mondiale.

 

Sommario

Introduzione

Nessuno contro il Nulla

Premessa

Antimodernismo: Fini, Nietzsche, Aristotele

Un mondo che crolla

Pensiero dell’avvenire

Il manifesto dell’antimodernità

La salvezza nel mito

Italia e Europa

Neo-Umanesimo

Comunità

Bene comune

Libertari, non liberali

GENNAIO

FEBBRAIO

MARZO

APRILE

MAGGIO

GIUGNO

LUGLIO

AGOSTO

SETTEMBRE

OTTOBRE

NOVEMBRE

DICEMBRE

 

 

 

Qui sotto per acquistare la versione Amazon per Kindle:

 

Alessio Mannino è nato il 17 luglio 1980 a Palermo. Vive a Vicenza, dove lavora come giornalista. Dirige il quotidiano online Vvox.it. Ha collaborato a La Voce del Ribelle, scrive su L’Intellettuale Dissidente e su Il Bestiario. Ha un blog, Asso di Picche.

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com