Un tentativo di ribellione (tra i tanti)Gentili rotta

Tra pericoli e distacchi

Ma almeno: “vero”

 

 

Un clacson suona all’impazzata; un motorino sfreccia accanto alla mia auto, incolonnata sul GRA (Grande Raccordo Anulare di Roma). Ore 18:30, rientro a casa dopo una giornata di lavoro, che non è ancora finita. Perché una città piccola ma grande come sa essere Roma, ti ingoia, e esige il dazio del tuo tempo.
Non basta l’impegno strettamente lavorativo. No, vuole almeno altre tre ore tra andata e ritorno, per raggiungere il luogo del supplizio: casa-supplizio-casa. Tra squilli di tromba, nubi tossiche, tossine prodotte dal mio corpo in perenne stress, e la sensazione di assoluta assenza di soluzione di continuità. Arrivo a casa, dopo altri venti minuti dedicati al parcheggio: impossibile utilizzare i mezzi pubblici, o meglio quasi mai possibile. Mia moglie è stanca, forse un po’ meno di me, ma il peso lo avverto. Una cena rimediata al meglio, quattro chiacchiere sulla giornata e la libertà offerta da quel divano, troppe volte testimone delle nostre membra stanche, anche se la mente ci imbroglia con un po’ di serotonina, a seconda se c’è il film della settimana o la promessa di un fine settimana più stimolante dell’altro. È spirito di sopravvivenza fate, nient’altro. Illusione necessaria al gioco del criceto: domani sarà meglio…

 

 

Sommario

Chi sono. E perché

La sfida

L’insegnante: il Mare

A bordo nel nulla

Pericoli reali

La politica in generale, italiana nello specifico

La (non) soluzione: ribellarci a noi stessi

Decrescere per CRESCERE

Forse non basta

Spunti. Ora

Mettere a segno le vele

Qui sotto per acquistare la versione Amazon per Kindle:

Giampaolo Gentili vive dal 2008 a bordo del veliero “Yakamoz” (riflesso della luna sul mare), gran parte dell’anno insieme a sua moglie Basak, dopo una vita passata tra libere professioni e attività commerciali. Dal 2010 è fotografo freelance ed espone in mostre personali i suoi lavori artistici. Nel 2013 publica “Si può fare – Come vivere una vita da sogno con 500 euro al mese”, edito da Nutrimenti, libro autobiografico nel quale racconta come è riuscito a cambiar vita voltando profondamente pagina, all’insegna della decrescita economica.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com