Siamo a un cambio epocale1881439-26912288-thumbnail

le dinamiche sono complesse

e i territori inesplorati.

Il termine postmodernità vuole indicare un andare oltre la modernità. “L’andare oltre” appartiene al campo semantico delle concezioni progressiste, quelle che si orientano secondo uno storicismo che vede nello sviluppo dell’umanità una linea ascendente. Ogni tappa, ogni epoca storica successiva, rappresenta un passo in avanti verso una méta finale di piena realizzazione delle potenzialità umane. Ci proponiamo quindi, sinteticamente, di passare in rassegna le caratteristiche di quella che si è soliti definire “modernità”. Successivamente metteremo in evidenza le tappe più significative attraverso le quali la modernità si è affermata, prima nel cosiddetto Occidente, quindi nel resto del mondo, con qualche residua ma significativa resistenza. Solo a questo punto sarà possibile analizzare le caratteristiche che hanno fatto parlare di postmodernità. Sopra ogni altra cosa, cercheremo di dare una risposta a questa domanda: “la postmodernità è effettivamente una fase successiva e più avanzata della modernità”?

 

Sommario

La modernità

Le tappe

La selezione delle élite

La crisi della modernità

Fenomeni culturali tipici delle età che videro crolli epocali

La postmodernità

Difficoltà e contraddizioni della postmodernità

Conclusioni

Riferimenti bibliografici essenziali

 

 

Qui sotto per acquistare la versione Amazon per Kindle:

 

Luciano Fuschini è nato a Ravenna, dove abita tuttora dopo avervi insegnato letteratura italiana e storia in istituti secondari superiori. Dopo una militanza giovanile nel Partito Comunista, ha progressivamente preso le distanze da quell’esperienza storica e da quell’ideologia. Dirige il blog di Movimento Zero, “Il Giornale del Ribelle”.
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com